Strategie per calcolare il prezzo delle tue attività

Per la maggior parte dei centri fitness e wellness le quote mensili è pari all’80% del loro reddito totale. Il resto del reddito di solito proviene da tasse scolastiche, prodotti aggiuntivi o promozioni. Ciò significa che è essenziale ottenere il giusto prezzo dei canoni mensili.
In molti casi, la maggior parte dei manager si basa sul costo di produzione per calcolare il profitto che vogliono ottenere da ogni cliente, ma è anche interessante pensare di fissare i prezzi in base alla concorrenza.  
Nel mondo digitale di oggi, i consumatori sono più informati e vogliono provare le sessioni prima di avventurarsi nella scelta di un centro sportivo. Inoltre, questo nuovo modo di consumare si accompagna alla nascita di nuove piattaforme che mirano a catturare il cliente fugace che cerca sessioni specifiche in diverse città.
In questo contesto, la cosa più logica da fare è identificare il nostro target di riferimento e indagare quali sono le sue esigenze, quali servizi cerca e anche analizzare quale sia l’offerta attiva tra i concorrenti.  Finché non è chiaro a chi e a quale prezzo vendere, non possiamo confrontarci con i nostri concorrenti per sapere se il prezzo che abbiamo fissato è competitivo.
Questo ci permetterà di impostare la sessione o l’attività ad un costo adeguato e possiamo offrire i nostri servizi sul mercato ad un prezzo che il consumatore è disposto a pagare. 

Strategie per fissare i prezzi nel nostro centro fitness

Il successo delle nostre vendite dipenderà dalla strategia di stampa che stabiliremo in ogni momento. Volete conoscere alcune strategie per un centro fitness o wellness?
  • Strategie di penetrazione: questo modello è adatto a quei manager che sono disposti a ridurre i loro profitti in cambio di una maggiore quota di mercato. L’obiettivo è quello di fissare prezzi più interessanti per attirare un maggior numero di clienti; di lasciare gli stessi prezzi ma migliorare il servizio o di aumentare la quota di mercato attuando più strategie di marketing per farsi conoscere. Può anche essere un’opzione per aumentare i canali di distribuzione per la vendita del servizio al fine di penetrare in nuovi mercati.
  • Strategie di vantaggio competitivo: a nostro avviso, questa è la strategia più interessante di tutte, poiché comporta la creazione di servizi che non sono offerti dalla concorrenza. È il valore aggiunto che diamo che attira davvero i clienti. L’idea è quella di differenziarci dalla concorrenza sia per essere leader nel mercato sia per la specializzazione dei servizi che offriamo.
  • Strategie low cost: questo metodo si basa sull’offerta di servizi di base a prezzi molto bassi. Il vero vantaggio è che i servizi e i prodotti complementari possono essere fatturati separatamente. Di solito funziona molto bene in tempi di crisi, ma bisogna tenere presente che si può offrire solo un servizio minimo per rendere il business redditizio.
  
  • Strategie Premium: un’altra strategia di prezzo per una palestra è quella di offrire servizi di qualità superiore ad un prezzo più alto per raggiungere il tipo di clienti che vogliamo avere. Un pubblico più selezionato disposto a pagare di più per determinati privilegi e servizi.

Consigli per calcolare il prezzo delle attività che offri 

Quando si fissano i prezzi di una palestra, è importante tenere conto di diversi fattori come il tipo di centro sportivo, il pubblico target, i prezzi dei nostri concorrenti, i margini di profitto che vogliamo, i costi dell’attività e la sensibilità del mercato al prezzo (regola della domanda e dell’offerta).

Scegli prezzi reali secondo il settore

Forse avete scelto di offrire i vostri servizi ad un prezzo ben al di sotto del mercato, adottando una strategia commerciale a basso costo. 
Il problema? Devi vendere molto per essere redditizio e per vendere molto dovrai investire molto nel marketing. Il vostro margine di profitto può essere così piccolo che i costi fissi rendono la vostra attività non redditizia. 

Attenzione agli sconti sulle tariffe o alle promozioni una tantum

Si prega di notare che molti sconti ingiustificati vengono detratti dal vostro margine di profitto.  Immaginate di ottenere solo un margine del 20%, se date uno sconto del 15% ai vostri clienti otterrete solo un profitto del 5%. È un modello di business che presenta molti rischi ed è difficile che sia sempre redditizio. 

Controlla i tuoi costi fissi

Insistiamo: non guardare ai costi di produzione e ai servizi. Bisogna tenere conto di tutto: elettricità, acqua, telefono, pubblicità, tasse, ecc. 
Se i vostri margini di profitto sono troppo bassi, avrete difficoltà a mantenere a galla la vostra attività. Un buon modo per aiutarvi ad avere una buona visione d’insieme di questa situazione sarebbe quello di utilizzare un programma di gestione aziendale che vi permetta di visualizzare chiaramente le entrate e le uscite, così come i benefici che finalmente otterrete, all’interno di un numero infinito di possibilità.  

Un resumen de lo que te interesa

Recibe en tu bandeja de entrada todas las novedades sobre gestión y tendencias en el sector del fitness y el wellness.