Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Giornata Mondiale dello Yoga: cosa significa per gli yogi?

Nel 2014 l’Organizzazione delle Nazioni Unite ha stabilito il 21 giugno come Giornata Internazionale dello Yoga, per i benefici che dona al benessere fisico e mentale.
TIMP è un software per i centri di yoga, e per questo motivo, in occasione di questa celebrazione, abbiamo voluto sapere come i professionisti di questa disciplina vivono lo yoga. Questa volta abbiamo chiacchierato con Yoga House, uno studio nel centro di Alicante, in Spagna, che ci dà la sua visione.
Tra un momento lo scoprirai, ma, per capire meglio tutto quello che ci hanno raccontato, prima passiamo brevemente in rassegna in cosa consiste questa disciplina millenaria.

Cos’è lo yoga?

Da una prospettiva classica e generale, lo yoga è una dottrina filosofica originaria dell’India che cerca di raggiungere la perfezione spirituale. Utilizza pratiche come la meditazione per raggiungere uno stato di piena coscienza.
All’interno di questa filosofia di vita troviamo la pratica di cui la maggior parte di noi ha sentito parlare: lo yoga come insieme di tecniche per raggiungere un maggiore controllo e benessere sia fisico che psicologico.

Posizioni dello yoga

Le asana o posture dello yoga sono le posizioni del corpo che vengono eseguite durante la pratica dello yoga. Hanno la funzione di sviluppare l’armonia tra corpo e mente, e la respirazione è un elemento fondamentale durante la loro esecuzione.
Non c’è consenso sul numero totale di asana che esistono, ma sembra che ce ne siano tantissime, trovando manuali che ne citano 66 e altri che ne menzionano fino a 200, anche se molti altri concordano che circa 84 asana sono eseguite nella pratica di uno yogi esperto.

Tipi di yoga

Esiste una grande varietà di stili di yoga, in parte perché le diverse tradizioni yogiche si sono concentrate su un tipo in concreto, sviluppando e perfezionando la loro pratica. Tuttavia, tutti condividono le stesse basi e un obiettivo chiaro: raggiungere un maggiore autocontrollo del corpo e della mente.
Tra i più noti ci sono per esempio il Vinyasa yoga, che presta particolare attenzione al controllo della respirazione, qualcosa di comune a qualsiasi forma di yoga ma che qui viene portato alla massima espressione.
Troviamo anche un’altra variante classica: il Kundalini yoga, incentrato sulla coscienza e sull’energia del corpo, quest’ultima rappresentata simbolicamente come un serpente che deve salire dalla base della spina dorsale fino alla cima della testa.
E se guardiamo a pratiche più moderne che causano furore troviamo l’alien yoga, hot yoga o lo yoga prenatale, quest’ultimo per la sua utilità in una fase specifica della vita come la gravidanza, ed i primi due per la loro modalità nuova e impegnativa di praticarli (l’alien yoga attraverso movimenti impossibili dell’addome e l’hot yoga in una stanza ad alte temperature).

Qualunque sia lo stile di yoga scelto, chi lo esercita con costanza può godere dei numerosi benefici che gli vengono attribuiti. E proprio di questi parleremo di seguito.

 

Benefici dello yoga

Coloro che lo praticano assicurano che i benefici dello yoga sono numerosi: aumenta la flessibilità del corpo, tonifica e rafforza i muscoli e le articolazioni, aiuta a minimizzare certi dolori posturali, fa bruciare più calorie, migliora l’attenzione e la concentrazione…
Se dovessimo elencarli tutti qui dovremmo dividere questo articolo in due, quindi per ora basterà dirti che essendo una pratica così completa a livello sia fisico che mentale , mobilita e allena tutta una serie di risorse che ti permetteranno di condurre una vita più attiva e in armonia con l’ambiente che ti circonda.

Yoga per principianti

Chiunque può praticarlo, quindi lo yoga per principianti è una realtà: non bisogna essere intimiditi dalla maestria di coloro che lo praticano da anni. Ogni guru ha iniziato da zero ad un certo punto, e proprio perché l’esperienza e la pratica sono la chiave, è possibile praticare lo yoga da un livello molto elementare e progredire poco a poco.

Intervista a Yoga House: la visione dei suoi professionisti nella Giornata Internazionale dello Yoga

Perfetto. Abbiamo già ripassato cos’è lo yoga dall’esterno. Ora è il momento di entrare pienamente nell’esperienza personale e professionale di coloro che dedicano la loro vita a trasmettere il loro sapere.
Laura e Ana, le manager di Yoga House, ci aprono le loro porte per chiacchierare di yoga in questa data così importante e raccontarci come concepiscono la loro pratica. Così è stata la nostra conversazione con loro:

Ana e Laura, prima di tutto, quali sono i benefici per la salute della pratica dello yoga?

Connettiti con la tua essenza dedicandoti del tempo, ascoltandoti, osservandoti e sperimentando i cambiamenti, mentre raggiungi una trasformazione a livello sia fisico che mentale, che ti aiutano a comprendere e sviluppare il tuo atteggiamento seguendo gli 8 rami dello yoga.
Lo yoga non è solo la pratica delle posture (asana), è una disciplina e una filosofia di vita. Attraverso lo yoga diventiamo presenti e guariamo.
La pratica dello yoga attiva la nostra energia e rafforza il corpo e la mente, fornendo le basi per una lunga vita, sincronizzando sempre il respiro con il movimento (il respiro è la base della nostra vita). Principalmente impariamo a respirare, in modo che il corpo sia meno sollecitato a creare gradualmente spazio, rilasciando la tensione e rilassando il cuore.
Rafforza tutti i muscoli del corpo, migliora la postura, la circolazione, l’elasticità, la forza e la flessibilità, e stimola gli organi interni.

La concentrazione e l’interiorizzazione che si ottengono nella pratica dell’Hatha yoga fanno lavorare la mente e il cervello, ottenendo una maggiore concentrazione, calma e benessere, che saranno applicabili alla vostra vita.

Le manager di Yoga House Alicante, Ana e Laura, praticando sulla spiaggia.

 

Cosa offre lo yoga a voi insegnanti di Yoga House Alicante nella vostra quotidianità? E professionalmente?

Addentrandoci nella pratica e nella filosofia dello yoga, non abbiamo mai avuto dubbi, fin dall’inizio abbiamo sentito il suo potere curativo e siamo stati catturati da quella luce che porta nella nostra vita. Abbiamo trovato solo benefici, tanto che abbiamo deciso di dedicare le nostre vite ad esso e fare un cambiamento nelle nostre professioni, con l’obiettivo di condividerlo e aiutare a migliorare la vita degli altri.
Quello che ci piace di più dello yoga è che è per tutti, non è necessario essere agili, saper toccare i piedi o essere in forma. Molte posture non riescono, alcune le raggiungeremo con la pratica e altre forse mai… Lo yoga è più di questo. Lo yoga è una trasformazione personale che richiede solo amore e pazienza, e i benefici sono insospettabili e incredibili.

Che lo yoga abbia una sua giornata internazionale approvata dall’ONU non è cosa di poco conto. Quali valori pensate che fornisca alla società e perché sia motivo di celebrazione in tutto il mondo?

Che lo yoga abbia la sua giornata internazionale approvata dall’ONU è meraviglioso. I valori che rappresenta la sua filosofia sono degni di essere celebrati in tutto il mondo. Lo yoga è comprendere e sviluppare un atteggiamento che segue una filosofia di vita sana, un comportamento gentile verso gli altri e verso se stessi.

Lo yoga non è solo praticare posizioni, è solo una piccola parte di esso. Lo yoga è una disciplina e una filosofia di vita. Attraverso lo yoga diventiamo presenti e guariamo. Uniamo l’interno con l’esterno, arriviamo a capire che tutto è unito e che la trasformazione individuale è una trasformazione universale. Che possiamo essere il cambiamento che vogliamo vedere nel mondo. L’amore è l’unica forza che si moltiplica se la si condivide.

 

Lo yoga ha una forte componente spirituale, pensi che possa piacere a chiunque, indipendentemente dal suo credo e dalla sua filosofia di vita?

Diciamo sempre che c’è uno stile di yoga per ogni persona, perfino per ogni momento. La vita è cambiamento e non abbiamo sempre le stesse esigenze quando si tratta di pratica, lo yoga è versatile e ci sono così tanti stili e modi di praticarlo che si adatta alle esigenze di ogni persona e tempo.
Il fatto che lo yoga abbia una componente spirituale non esclude nessuno a causa delle sue credenze o della sua filosofia di vita. Normalmente si pratica connettendosi con un’energia che non deve necessariamente essere una divinità, può essere il proprio sé interiore, la propria intuizione, le proprie intenzioni; oppure si pratica semplicemente, senza bisogno di connettersi con qualcosa, semplicemente essendo consapevoli del proprio corpo e del proprio respiro e sentendosi vivi. Se puoi respirare, puoi fare yoga.

Infine, perché avete scelto TIMP per gestire il vostro centro yoga e le prenotazioni degli alunni? Cosa vi piace di più del nostro sistema?

Abbiamo iniziato a lavorare alla vecchia maniera ed eravamo nuovi. Oltre alle classi, abbiamo cominciato a curare tutte le reti sociali, la gestione delle prenotazioni tramite WhatsApp, rispondere alle e-mail, creare eventi… La Shala ha cominciato a crescere e non potevamo goderne perché non riuscivamo a gestire così tante cose e abbiamo pensato in un’app che ci aiutasse nella gestione così che noi potessimo dedicarci interamente all’aspetto delle classi e prenderci cura della Shala. Abbiamo iniziato con un’altra app che ci ha aiutato molto, ma era più focalizzata sulle palestre e non soddisfaceva alcuni punti, quindi TIMP è apparsa nella nostra ricerca ed è stato un successo. Ora siamo tranquille perché la parte delle prenotazioni è molto comoda e non ci sfugge nulla.
Tutto quello che si può immaginare viene soddisfatto: una prenotazione, una cancellazione in tempo, una penalità per la cancellazione fuori orario, l’invio di un messaggio importante… Tutto questo evitando anche l’interazione con l’utente in certi casi: è l’app che si occupa di tutto e che ha anche una componente rassicurante.

Oltre a questo, ci offrono formazioni e insegnano tutto ciò di cui hai bisogno passo dopo passo. È comoda e molto intuitiva, il che aiuta molto a considerarla facile da usare fin dal primo giorno. Esteticamente è molto elegante, e infine, gli utenti sono molto felici e questa è la cosa più importante: se lo sono loro, lo siamo anche noi.

 

In breve…

A questo punto lo yoga fa parte della cultura popolare, anche se non tutti lo conoscono al di là delle famose posture che vediamo in foto e video. Forse un giorno come questo è la scusa perfetta per scavare un po’ più a fondo nell’antica conoscenza che nasconde e approfittare di tutti i benefici che offre.
Hai già visto che per gli insegnanti di Yoga House è stata un’esperienza che ha trasformato la loro vita. Se hai un centro di yoga come loro e hai bisogno di concentrarti sulle classi mentre TIMP ti aiuta con tutto il resto, contattaci attraverso la chat.
E per te, cos’è lo yoga?

Una sintesi di ciò che ti interessa

Ricevi nella tua casella di posta tutte le novità sulla gestione e le tendenze nel settore del fitness e del wellness.