Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Barre: come vi aiuta un software di gestione e prenotazione?

Dopo decenni di successo negli Stati Uniti, il barre comincia a causare furore anche in Europa, dove è stata praticata per anni con una crescita graduale ma costante. E per scoprire come si gestisce un centro di barre con TIMP, abbiamo chiesto a un’esperta: Silvia Palomo, di Be Barre Barcelona.
In questo articolo ci spiega come intende questa disciplina e ci svela il ruolo che TIMP gioca nella sua routine quotidiana alla direzione della sua accademia. Ci ha detto delle cose molto, molto interessanti.
Vuoi scoprirle? Bene, ci arriveremo, ma prima facciamo un breve riassunto di cos’è il barre per contestualizzare l’intera intervista. Se ne sai già a sufficienza, puoi andare dritto al midollo della questione. 
Ti piacerà la nostra chiacchierata con Silvia!

Cos’è il barre?

Il barre è una disciplina che combina i movimenti del balletto classico con le posizioni del pilates o dello yoga. Inoltre, una sessione di barre include anche una forte componente di esercizio cardiovascolare, dato che è sempre un allenamento legato alla danza.
Spesso include elementi come manubri o lavoro a corpo libero su un tappetino, ma è comune eseguire un gran numero di esercizi tenendosi ad una barra.

La barra: l’elemento chiave del barre che gli dà il nome

Il suo nome ci dà l’indizio. Se sappiamo che le sue origini sono nella danza classica, è più che evidente: il barre si esegue per lo più con l’aiuto della classica barra da ballo posta orizzontalmente accanto a uno specchio.
I praticanti del barre si aggrappano ad essa ed eseguono le varie posizioni ed esercizi di danza classica, yoga e pilates mentre allenano l’equilibrio e rafforzano i muscoli.

Chi può praticare il barre?

Il barre è un esercizio a basso impatto sulle articolazioni, quindi è adatto a chiunque – non importa l’età – voglia tonificare il proprio corpo e migliorare la propria postura.
Di solito è praticata più dalle donne che dagli uomini, ma quello che molti non sanno è che la barra ha fatto parte dell’allenamento di molti giocatori maschi di rugby per anni, proprio per la sua capacità di rafforzare le gambe.
E sta diventando sempre più comune trovare uomini che frequentano le lezioni di barre nelle accademie. Nonostante ciò che può sembrare, il barre è fisicamente impegnativo.

Un software di gestione e un’applicazione di prenotazioni per le scuole di barre?

È comune chiedersi se una disciplina relativamente nuova come il barre possa beneficiare di un sistema di gestione e prenotazione. E la risposta è sì, naturalmente.
Come per ogni accademia, TIMP si adatta perfettamente al funzionamento di un centro dedicato al barre, snellendo la sua gestione abituale e automatizzando le prenotazioni degli studenti e degli allievi che vengono quotidianamente.
Di seguito abbiamo chiacchierato con Silvia Palomo per confermare il cambiamento positivo che il suo centro barre ha sperimentato grazie a TIMP.

Intervista a Silvia Palomo, di Be Barre Barcelona: “Il mio fatturato è cresciuto da quando ho iniziato a usare TIMP”

La manager di Be Barre ci racconta la sua esperienza nell’insegnamento di questa entusiasmante disciplina e come TIMP la aiuta nella gestione della sua accademia:

Silvia, raccontaci cos’è il barre per te, cosa ti porta a livello personale e professionale?

Per me il Barre è un concetto e un’esperienza. Non è solo un esercizio fisico o un semplice metodo. È diventata la mia filosofia di vita
Barre è il tuo momento di disconnessione e di cura personale a tutti i livelli. Mens sana in corpore sano, sommato a rafforzamento, risate e far parte di un gruppo. 

Dove l’hai imparato? È la stessa tecnica che applichi nella tua scuola o hai innovato portando il tuo punto di vista?

Ho iniziato con la danza classica quando avevo quattro anni. Ma ho imparato e mi sono allenata nel barre in Germania quattro anni fa, insieme a pilates BASI e ipopressivi. 
Il metodo è quello che è. Anche se è vero che si è evoluto nel corso degli anni e io mi sono evoluta con lui. Ho imparato una struttura di lezione e insegnamento che non è quella che applico oggi. 
Come ho detto prima, per me è un’esperienza, quindi come tale interagisco molto con ciascuna delle ragazze che vengono allo studio e le incoraggio a fare lo stesso. 
Sono nati diversi tipi di lezioni a seconda di questa evoluzione e della domanda che c’è a Barcellona, il target di ragazze che vengono e la forma fisica che hanno. Ho iniziato con un solo tipo di classe e studenti di un’età media tra i 35-45 anni, e oggi è molto più ampio e vengono molte giovani ragazze tra i 22 e i 35 anni.
Quindi sì, il mio modo di insegnare, trasmettere e raggiungere ciascuna delle ragazze è molto personale. Il mio mantra: “DIVERTIRSI!!!” sopra ogni cosa.

Quali sono i benefici del barre per chi lo pratica? Pensi che il suo successo sia passeggero o continuerà a crescere?

Il barre è benefica a tutti i livelli: scolpisce, tonifica e corregge. Gli esercizi isometrici ti costringono a ripetere e affaticare il muscolo, e ciò che fa è rafforzare e scolpire (letteralmente).
La barra corregge la postura. I movimenti e le posture del balletto ti costringono a essere consapevole del tuo baricentro, del tuo asse, del tuo peso e a sapere come controllare ogni punto di esso. 
Il pilates ti rende consapevole del pavimento pelvico, così importante per le donne a qualsiasi età e condizione, non solo per le mamme. 
Il cardio e l’intensità del metodo attivano il cuore e fanno sì che il cervello rilasci dopamina, endorfine e serotonina, i famosi ormoni della felicità. È per questo che crea dipendenza (ride). E più ci si allena, più si genera dopamina, ottenendo quella sensazione di soddisfazione e benessere. 
Inoltre, la barra richiede concentrazione e memoria per eseguire le combo. 
Potrei farti una lista enorme dei benefici che trovo e di quelli che noi di Be Barre abbiamo aggiunto ad ogni lezione. È questo che rende l’esperienza così speciale. 
Per quanto riguarda il suo successo, il barre non è temporaneo. È qui per restare, proprio come è successo in Inghilterra e negli Stati Uniti. Esiste da più di 10 anni e continua ad evolversi e ad essere una delle formazioni star
Anni fa era la formazione di attori, attrici e ballerini. Oggi è anche l’allenamento di molte modelle: le modelle di Victoria’s Secret hanno iniziato con questa disciplina. 
Quindi prevedo più o meno lo stesso qui. È successo con il pilates e lo yoga all’epoca, e immagino che vedremo la stessa progressione con il barre. 

Qual è il tuo obiettivo con la scuola, oltre ad insegnare questa disciplina ai tuoi studenti?

Il mio obiettivo è molto semplice: DIVERTIMENTO, FELICITÀ, COMUNITÀ e POTENZIAMENTO. 
Il resto vien da sè e fa parte del processo. Voglio che tu esca migliore di come sei arrivato, fisicamente, mentalmente o emotivamente. 
Prenditi un’ora per te, e io cercherò di farti dimenticare assolutamente tutto. 

Hai molte prenotazioni di lezioni ogni settimana? Come le gestivi prima di usare TIMP nella scuola?

Ad essere onesti, oggi le classi sono di solito piene e c’è una lista d’attesa quasi ogni giorno. 
Prima del TIMP? Beh, meglio che potevo (ride). Un po’ di confusione e manualmente, con carta, penna e facendo liste, non ti mento…

Come è cambiata la gestione della tua azienda da quando hai TIMP? Quali miglioramenti o vantaggi hai notato?

È cambiato al 100%. Mi avete portato professionalità e conforto, onestamente. E la qualità in termini di tempo. Quello che prima facevo manualmente, ora lo fa la vostra app e io ho più tempo per gestire altre parti del business e dedicare più tempo alle ragazze e alle classi. 

I tuoi studenti usano l’app per prenotare le loro lezioni dal cellulare? Cosa gli piace di più dell’app?

Sì, al giorno d’oggi tutto passa attraverso la vostra app. Compresi i pagamenti. E attraverso il cellulare. 
Ciò che piace di più è l’autonomia che dà loro di poter scegliere la tariffa che gli conviene in qualsiasi momento e l’indipendenza di prenotare e gestire le prenotazioni a loro discrezione. 
È anche molto semplice e intuitivo e questo semplifica l’intero processo ed è un vantaggio. Può essere usato da chiunque.

Quali sono le caratteristiche del pannello che usi di più? Cosa ti piace di più dell’uso di TIMP?

Beh, io uso la cosa principale, che è la gestione degli orari, degli studenti, dei pagamenti, dei nuovi clienti… E internamente le statistiche che offrite. 
Siccome sono un po’ un disastro per questo genere di cose, apprezzo che mi diate tutto così semplificato.
Mantengo un controllo generale di tutto il business attraverso queste statistiche. È una manna dal cielo per qualcuno disorganizzato come me in termini di gestione.

In termini di fatturato, è aumentato da quando avete iniziato a usare il software?

Assolutamente! Timp e Be Barre stanno crescendo insieme. 
Vi ho trovato molto presto nella mia vita e avete fatto fluire perfettamente la crescita organica dello studio e delle sue ragazze. Vi immaginate se avessi ancora una lista di carta? OMG, noooo! L’altra opzione sarebbe stata Excel. E io e lui non siamo mai stati molto amici.

Come forse saprai, in TIMP lavoriamo con diversi tipi di aziende. Ma secondo la tua esperienza, in che modo TIMP aiuta un centro di barre nello specifico?

Per quanto semplice, ti aiuta a crescere e a gestirti. Porta qualità e praticità. Nell’era del rumore e della velocità, la gente cerca comodità, autonomia e riservatezza.
Potendo fare tutto attraverso l’app senza dover consultare nessun altro, dà loro potere e sicurezza. E per me, la pace della mente. 
Quindi siamo tutti felici!

In breve…

Silvia non ci ha lasciato dubbi: TIMP è la soluzione perfetta per gestire una scuola di barre e prenotare le lezioni per i tuoi studenti.
Quindi, se hai anche tu un’accademia di barre e gestisci ancora tutto con carta o Excel… cosa aspetti a farti un favore? 
Prenota una demo senza impegno e ti mostreremo come usare TIMP nel tuo centro, così potrai aumentare il tuo fatturato e guadagnare più tempo per te e le tue classi, proprio come ha fatto Silvia al Be Barre.
Ti aspettiamo!

Una sintesi di ciò che ti interessa

Ricevi nella tua casella di posta tutte le novità sulla gestione e le tendenze nel settore del fitness e del wellness.