Come realizzare un buon riscaldamento prima di allenarsi?

Sicuramente avrai ascoltato centinaia di volte che prima di allenarsi bisogna fare riscaldamento. Ma sai qual è il motivo? 
In questo articolo del blog di TIMP ti spiegheremo perché è importante riscaldarsi prima di qualsiasi esercizio fisico. Ma non solo, ti parleremo anche dei tipi di riscaldamento che puoi mettere in pratica e, cosa più importante, come sapere qual è il migliore per te.  
Sei pronto a scoprire come realizzare un buon riscaldamento prima di allenarti?
Riscaldiamo i motori!

Importanza del riscaldamento preparatorio

Il riscaldamento precedente alla realizzazione di un’attività fisica è tanto importante perché i muscoli, che supportano le articolazioni, hanno bisogno di «riempirsi» di sangue e stirarsi per realizzare il loro lavoro nel modo più efficace. Inoltre, anche i tendini giocano un ruolo fondamentale nell’articolare qualsiasi movimento, e devono essere flessibili per evitare lesioni.
Il riscaldamento preparatorio si assicura che i muscoli, articolazioni e tendini compiano il loro dovere in modo efficace, e quando non si realizza in modo adeguato si verificano dei problemi. 
Questa è una lista dettagliata dei vantaggi del riscaldamento:

Migliora il rendimento dopo l’attività fisica

Come dicevamo, alcuni muscoli e tendini ben riscaldati ti assicurano un lavoro fisico più efficace, per cui il tuo rendimento sarà maggiore se hai fatto riscaldamento.
Senza spingerci troppo oltre i tuoi soliti esercizi, per esempio un allenamento di forza con pesi, può essere più ampio se prima hai fatto un buon riscaldamento. 

Permette di adattare l’allenamento

Il riscaldamento ti da l’opportunità di valutare come ti senti in questo momento a livello fisico e psicologico: il tuo livello di energia per affrontare la sessione di esercizio fisico, la tua motivazione, flessibilità, ecc. 
Questo è molto utile per aggiustare il tiro durante l’allenamento che stai per realizzare, adattandolo alla tua situazione attuale.

Valuti possibili fastidi ed eviti lesioni

Contemporaneamente, con il riscaldamento valuti possibili fastidi fisici o lesioni che possano ostacolare lo svolgimento del tuo allenamento, e incluso aggravare la situazione.

Per questo motivo, non devi mai saltare il riscaldamento per evitare che un possibile fastidio o lesione lieve si trasformi in qualcosa di più grave. Se dovesse succedere, studia come diminuire lo sforzo del tuo allenamento o, se fosse necessario, sospenderlo temporaneamente.

Correggi durante una situazione di sforzo minore

Durante il riscaldamento il tuo livello di affaticamento è basso, per cui se realizzi un esercizio simile a quello che svolgerai dopo, ma di minore intensità, potrai correggere quei movimenti che non realizzi correttamente.
Posizionarsi davanti ad uno specchio è sempre d’aiuto per auto-osservarsi, e se puoi contare sulla consulenza di un esperto, questi potrà correggerti durante il riscaldamento e affrontare l’allenamento con un’esecuzione perfetta degli esercizi. 

Ottimizza la tua disposizione mentale verso l’esercizio

Per ultimo ma non meno importante, allenarsi dopo essersi riscaldati prima, significa iniziare con un’attitudine molto differente rispetto a quella che avresti senza una preparazione precedente.
In altre parole, riscaldarsi non serve solo a preparare il tuo corpo prima di allenarsi, ma anche la tua mente. Con il riscaldamento ti predisponi completamente a una buona sessione di allenamento.

Tipi di riscaldamento

Esistono due modi di riscaldarsi: farlo in modo generale o specifico. Ti spieghiamo in cosa consistono entrambi:

Riscaldamento generale

Con questo tipo di riscaldamento prepari tutto il tuo corpo a realizzare esercizio fisico più intenso dopo, anche se in modo meno specifico. E’ il tipo di riscaldamento che si osserva in molte routine di fitness e il cui vantaggio si basa sul fatto che in pochi minuti tutto il corpo è pronto a sottoporsi ad uno sforzo fisico. 
Quindi, riscaldarsi in modo generale non dà molti benefici quando ti prepari a svolgere esercizi di forza molto esigenti o particolari. Per questa ragione, esiste il tipo di riscaldamento che vedremo di seguito.  

Riscaldamento specifico 

Questa modalità di riscaldamento ha come obiettivo quello di prepararti a realizzare allenamenti più esigenti che richiedono una mobilitazione di fibre e articolazioni più concreta. 
Durante il quale, replicherai i modelli di movimento che realizzerai durante la sessione di allenamento, solo con un’intensità minore. In questo modo, prepari i tuoi muscoli e tendini per un lavoro più esigente, praticando questo stesso lavoro precedentemente in condizioni più sicure. E’ un tipo di riscaldamento abituale in allenamenti di forza.

Se stai per realizzare entrambi i tipi di riscaldamento, è raccomandabile riscaldarti prima in modo generale e, poi, che ti concentri sul riscaldamento specifico. 

Scegliere il miglior riscaldamento pre-allenamento

Scegliere un riscaldamento adeguato è semplice se metti in pratica quello che abbiamo appena visto: il riscaldamento deve svolgere un ruolo di valutazione della nostra condizione fisica. 
Cioè, deve servire sia per preparare il nostro corpo in vista della sessione di allenamento, sia per decidere in quali parti della stessa dobbiamo insistere di più e quale intensità dobbiamo impiegare per farlo.
Così, quando prepariamo il nostro riscaldamento, quello che si consiglia di più è scegliere quei movimenti che ci aiutano a riprodurre gli esercizi che realizzeremo dopo (riscaldamento specifico), adattando così i livelli di intensità, numero di ripetizioni da realizzare e carico da maneggiare in ciascun caso. 
Con un riscaldamento così specifico potrai anche mettere a fuoco i punti deboli che hai bisogno di migliorare, guadagnandone così in flessibilità, forza e qualità di esecuzione, oltre all’evitare possibili lesioni. 
Ora già lo sai: riscaldare non è solamente preparare il tuo corpo ad allenarsi. Al contrario, un buon riscaldamento ti aiuterà anche a fare progressi nei tuoi allenamenti.

Un resumen de lo que te interesa

Recibe en tu bandeja de entrada todas las novedades sobre gestión y tendencias en el sector del fitness y el wellness.